Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa

L'Università di Pisa ha istituito la Consigliera di fiducia

La Consigliera di fiducia dell'Università di Pisa ha il compito di prevenire e contrastare discriminazioni e molestie nei luoghi di lavoro e di studio. Questa figura di garanzia è stata individuata al termine della procedura di selezione  nell'avvocata Arianna Enrichens la cui attività avrà durata per tre anni.

Il ruolo della Consigliera di fiducia è stato disciplinato da uno specifico Regolamento emanato dal rettore su proposta del CUG, dando risposta all'esigenza ampiamente condivisa di dotare l’Ateneo di un importante strumento di gestione dei conflitti e di garanzia del benessere lavorativo. Tutte le persone appartenenti alla comunità universitaria possono così rivolgersi alla Consigliera per ottenere supporto contro discriminazioni e molestie, oltre che a difesa del rispetto della loro dignità, intimità e onore.

La Consigliera, in piena autonomia e nel rispetto della riservatezza di tutte le persone coinvolte, presta la sua assistenza, consulenza e attività di ascolto a tutela di chi si ritenga vittima di discriminazioni o molestie e si adopera per la soluzione del caso. Può inoltre acquisire testimonianze e accedere a eventuali atti amministrativi inerenti il caso in esame, proporre incontri a fini conciliativi e di mediazione, e, comunque, può suggerire azioni utili ad assicurare un ambiente di lavoro rispettoso della libertà, eguaglianza e dignità delle persone coinvolte.

Guarda il video di presentazione della Consigliera https://youtu.be/O-rnEBQ2eZE 

La Consigliera può essere contattata al seguente indirizzo mail dedicato Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  e sarà a disposizione con cadenza mensile  nei giorni  23 marzo, 22 aprile, 20 maggio e  22 giugno.

Per concordare un appuntamento in assoluta riservatezza scriverle a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.